Afferrando il baleno

L’inafferrabile protagonismo dell’arcobaleno

 

“Alza gli occhi al cielo. Non troverai mai arcobaleni se guardi in basso”    Charlie Chaplin

Frederic Edwin Church, “Paesaggio”, secolo XIX

 

Anche il divino non si riflette con incanto più bello che nell’occhio umido di lacrime, come molto più bello è l’arcobaleno del cielo azzurro chiaro”    Soren Kierkegaard

Jacob Cats, “Il temporale”, secolo XVII

Pieter Paul Rubens, “Paesaggio”, secolo XVII

 

“Dove finisce l’arcobaleno, nella tua anima o all’orizzonte?”    Pablo Neruda

Karoly Markò, “Paesaggio italiano”, secolo XIX

 

“Il tramonto è ancora il mio colore preferito e l’arcobaleno è il secondo”    Mattie Stepanek

William Bradford, “Tramonto nell’Artico”, secolo XIX

Edvard Munch, “L’arcobaleno”, secolo XIX

 

“Era tutto effimero come un arcobaleno”    Virginia Woolf

Thomas Moran, “Arcobaleno a Yellowstone”, secolo XIX

Jules Breton, “L’arco del cielo”, secolo XIX

 

“L’arcobaleno è il nastrino che si mette la natura dopo essersi lavata la testa”    Romon Gòmez de la Serna

Charles Rolando, “Paesaggio”, secolo XIX

Wassily Kandinsky, “Arcobaleno a Murnau”, secolo XX

 

“Piovigginava ancora, ma già, con l’impercettibile subitaneità di un angelo, era comparso l’arcobaleno”    Vladimir Nabokov

Paul Signac, “Arcobaleno al porto di La Rochelle”, secolo XIX

Joseph Mallord William Turner, “Il relitto”, secolo XIX

 

“Un arcobaleno che dura un quarto d’ora non lo si guarda più”    Johann Wolfgang Goethe

Caspar David Friedrich, “Paesaggio con arcobaleno”, secolo XIX

Robert Delaunay, “Arcobaleno”, secolo XX

 

“Da qualche parte oltre l’arcobaleno, il cielo è azzurro e i sogni impossibili diventano realtà”   da Il Mago di Oz

Vladimir Makovsky, “Il pescatore”, secolo XIX

Claude-Joseph Vernet, “L’arcobaleno”, secolo XVIII

 

“Quando si scrive delle donne, bisogna intingere la penna nell’arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle”    Denis Diderot

Dosso Dossi, “Giove pittore di farfalle”, secolo XVI

Joseph Wright of Derby, “Paesaggio con arcobaleno”, secolo XVIII

“La speranza è l’arcobaleno gettato al di sopra del ruscello precipitoso e repentino della vita”    Friedrich Nietzsche

Jean Francois Millet, “Paesaggio primaverile”, secolo XIX

John Constable, “Dopo il temporale”, secolo XIX

Adriaen Pietersz, “Allegoria delle divisioni religiose in Olanda”, secolo XVII

 

“Se speranza è negata in questo mondo di conflitti, sii tu l’arcobaleno nelle tempeste della vita”    George Gordon Byron

Francis Danby, “Il naufragio”, secolo XIX

George Inness, “Paesaggio”, secolo XIX

 

“Noi non abbiamo il senso di riverenza per l’arcobaleno che ha un selvaggio, perché sappiamo come è fatto. Abbiamo perso tanto quanto abbiamo guadagnato”    Mark Twain

Arthur Rackham, “Le sirene”, secolo XX

John Everett Millais, “La ragazza cieca”, secolo XIX

 

“Gli arcobaleni d’altri mondi / hanno colori che non so / Lungo i ruscelli d’altri mondi / nascono fiori che non ho”    Fabrizio De André

Gerardo Dottori, “I tre arcobaleni”, secolo XX

Camille Pissarro, “L’arcobaleno”, secolo XIX

 

“Frecce elettriche attraversano il corpo. Un arcobaleno di colori colpisce le palpebre. Una schiuma di musica cade sopra le orecchie. E’ il gong dell’orgasmo”    Anais Nin

Henry Mosler, “Lo spirito dell’arcobaleno”, secolo XIX

Georges Seurat, “Paesaggio con arcobaleno”, secolo XIX

 

“Se accetto il sole, il caldo, l’arcobaleno, devo accettare anche il tuono, il fulmine e la tempesta”    Kahlil Gibran

Lyonel Feininger, “L’Arcobaleno all’orizzonte”, secolo XX

Albert Bierstadt, “Paesaggio”, secolo XIX

Philippe de Loutherbourg, “L’arcobaleno”, secolo XVIII

 

“Se potesse durare!” / chiedevo all’Oriente, / quando la Striscia Curva / accendeva il mio infantile / firmamento – / e io, dalla gioia, / prendevo gli arcobaleni, come la norma, / e i cieli vuoti / l’eccentricità”    Emily Dickinson

Jan Siberechts, “Paesaggio con arcobaleno”, secolo XVII

Pintoricchio, “Enea Silvio Piccolomini parte per il Concilio di Basilea”, secolo XVI

 

“Il riso sulla sua bella faccia pareva l’arcobaleno e io la baciai ancora”    Italo Svevo

Joseph-Anton Koch, “Paesaggio”, secolo XIX

Giorgio De Chirico, “L’arcobaleno”, secolo XX

 

“L’amore si nasconde nell’arcobaleno”    Jim Morrison

Utagawa Hiroshige, “Paesaggio giapponese”, secolo XIX

Pieter Paul Rubens, “Paesaggio”, secolo XVII

 

“Qual è la tua strada amico?… la strada del santo, la strada del pazzo, la strada dell’arcobaleno, la strada dell’imbecille, qualsiasi strada. E’ una strada in tutte le direzioni per tutti gli uomini in tutti i modi”    Jack Kerouac

Rafal Olbinski, “Racconti d’amore”, secolo XX

William Holman Hunt, “Il capro espiatorio”, secolo XIX


 

Francesco D'Agosto Written by:

One Comment

  1. Massimo Battaglio
    20 gennaio 2018
    Reply

    Belle suggestioni. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *